Adottare un cane al canile

adottare un cane in canile

Acquistare un cane in un negozio, non solo alimenta spesso un losco traffico di cuccioli dall’estero, da parte di persone poco oneste, ma soprattutto è un atto di egoismo nei confronti di tutti quei cuccioli che sono rinchiusi in canile e aspettano solo di avere una famiglia.
Allora, se avete deciso di prendere un cane, perché non adottarlo in canile. Arrivare a casa dopo una lunga giornata e venire accolti dalle coccole e dalle leccate del cagnolino sarà davvero una meraviglia. Vediamo dunque come affrontare questo percorso nel migliore dei modi e dare una famiglia e una seconda vita ad un cane del canile. La vostra decisione su quale cane portare a casa potrà portare a buon fine la situazione.

Qualche consiglio

Per prima cosa considerate che la scelta che state facendo vi cambierà la vita, anche se in meglio. Il cane infatti non è un oggetto oppure un giocattolo, da prendere a casa per sfizio e gettare via quando non ci interessa più, ma un essere vivente che ha bisogno di cure ed affetto.
In secondo luogo cerca di analizzare la tua routine di tutti i giorni. Ogni cane, anche a seconda della razza, ha un suo carattere che deve essere rispettato. Ci sono alcuni cagnolini che sopportano la solitudine, non si annoiano e trovano sempre il modo di passare il tempo, altri invece hanno la necessità di avere attenzioni, di giocare molto con il padrone ed essere coccolati. Dunque prima di scegliere il cane considerate anche le vostre abitudini per capire quale indole si adatta meglio alla vostra situazione.
Un’altra questione se avete dei figli. In questo caso il cane deve essere docile, che sopporta la presenza dei piccoli e che non è geloso. Deve essere un cane che non si spaventa quando c’è confusione e troppo rumore e che ama essere accarezzato.
La scelta del cane è legata anche al posto nel quale abitate. Se vivete in un monolocale evitate un cane che sia di taglia grossa. Il cane soffrirebbe troppo in un appartamento e anche voi avreste qualche difficoltà. Se invece avete uno spazio all’aperto, come un bel giardino, una terrazza ed un balcone, potete optare per taglie medie e grandi.
Una volta arrivati al canile non scartate del tutto un cucciolo. Certo, i piccoli sono dolci e bellissimi, sembrano dei peluches, ma sono anche molto impegnativi. I cani grandi invece sono già educati, non fanno dei danni in casa, non sporcano dappertutto e non scappano.
Dopo aver scelto il cane dovrete rispondere alle domande dei volontari del canile. Vi faranno alcuni quesiti, non è un interrogatorio, ma vogliono solamente capire se il cane scelto è adatto al vostro stile di vita e a voi.
Subito dopo vi consegneranno tutta la varia documentazione sanitaria riguardante il cane con i controlli veterinari, le diverse vaccinazioni, le indicazioni sull’alimentazione e le terapie mediche ed i controlli fatti.
Inizialmente, nei primi mesi, il personale del canile periodicamente vi contatterà venendo a casa a fare visita al cane e a vedere come va la vostra convivenza. Se avete dei dubbi oppure dei problemi contattateli ricordando sempre che vogliono bene al cane e si sono occupati di lui.

Come scegliere meglio il cane adatto a noi

Non dobbiamo scegliere il cane in base solo all’estetica e alla sua bellezza o perché vi fa tenerezza, ma in base a tante altre caratteristiche. Dovete considerare se il cane si inserisce bene nella vostra famiglia e nel tipo di quotidianità che vivete.
Ad esempio, se avete un gatto, non scegliete il cane che, anche se vi piace tanto, non sopporta i felini e li insegue appena li vede, se invece avete dei bimbi, non optate per un cagnolino che ha paura del rumore e delle carezze. Meglio conoscere la storia di un cane per comprendere meglio come inserirlo nella nostra vita.
Se chi adotta è una persona anziana o dei ragazzi meglio una taglia piccola che è molto più facile da gestire. Può essere portato con facilità in macchina o sui mezzi pubblici, non ha bisogno di fare troppo movimento e in casa può avere i suoi spazi.
Controlliamo anche il carattere del cane e quanta attività fisica richiede di fare. Un cane vivace e attivo ha bisogno di fare tantissimo movimento se voi siete pigri e non vi piace uscire spesso evitate di sceglierlo. Meglio allora preferire un cucciolo che sia tranquillo o un cane d’età più grande.
Prima di fare la vostra scelta osservate per bene il comportamento del cane nel canile da ciò potrete trovare tante informazioni utili per prendere la vostra decisione. Potrete dunque comprendere se il cane è timido, socievole, pauroso oppure aggressivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *