Cibi che fanno male al cane

8 maggio 2014 9 commenti

cibi che fanno male al cane

Pochi lo sanno, ma l’alimentazione dei cani deve essere specifica e soprattutto deve evitare alcuni cibi che, se noi li possiamo mangiare, ai cuccioli fa davvero male. Vediamo dunque quali sono gli alimenti velenosi per i cani e perché.

 

La lista dei cibi che fanno male al cane

Una lista utile con tutti gli alimenti da evitare per far stare il nostro cane bene e in salute.
L’Uva: sia l’uva che l’uva passa sono assolutamente vietate in quanto potrebbero provocare gravissimi problemi renali. Addirittura, secondo recenti studi, una quantità di uva pari a 250 può rivelarsi letale per l’animale.
Le Caramelle: sono vitatissime, specialmente le gomme, perché i dolcificanti che contengono ossia lo xilitolo fanno molto male al cagnolino. Per l’uomo è una sostanza assolutamente innocua, ma per il cane risulta tossica. Causa infatti l’abbassamento del livello di glucosio mandando in tilt il sistema nervoso centrale. I sintomi sono spasmi e mancanza di coordinazione, che si verificano 30 minuti dopo l’ingestione.
Le Cipolle: i cani le adorano, ma in realtà sono nocive. Ciò è dovuto al fatto che contengono il disolfuro che rende i globuli rossi deboli fino a provocarne la rottura. I cani infatti non possiedono nell’organismo gli enzimi per la digestione della cipolla che potrebbe causare addirittura anche il decesso.

L’Aglio: in qualsiasi modo, in polvere, cotto o crudo, è uno fra gli alimenti più tossici. Altera la capacità dei globuli rossi di trasportare l’ossigeno provocando un avvelenamento. Quantitativi bassi però non sono letali e si trovano spesso anche nei cibi degli animali come i croccantini.

Le Noci: sono uno snack gustoso per gli umani e anche i cani le adorano. Purtroppo però gli fanno molto male. I segni di un’intossicazione sono la debolezza degli arti posteriori, la depressione, il vomito, i tremori, la febbre, i dolori addominali, il pallore delle mucose e dei gravissimi problemi neurologici che causano paralisi. Anche basse dosi sono tossiche.
Il Cioccolato: in questo gustoso dolce è contenuta la teobromina, una particolare sostanza che il corpo del cane non è in grado di metabolizzare. Questo elemento tossico accumulandosi nel sangue causa gravissimi effetti. Dunque questo alimento può risultare letale per il cane. L’intossicazione si manifesta con vomito, iperattività, diarrea, amplificazione del ritmo cardiaco, tremori, respiro affannoso, convulsioni, coma e il più delle volte la morte.
Gli Insaccati: ( ossia la mortadella, il prosciutto crudo, le salsicce e tutti gli alimenti a base di carne salati ed essiccati) sono particolarmente ricchi di sale e di grassi, dannosi per la salute del cane. Ma soprattutto possono essere fonte di toxoplasmosi.
La Caffeina: causa gravissimi problemi al cane in particolare al livello gastrointestinale, altera il ritmo cardiaco e può provocare un ictus.
Il Sale: un eccesso di sale fa malissimo a tutti gli animali, proprio come accade per l’uomo. La situazione è ancora più grave se il cane è malato di una patologia cardiocircolatoria. Un eccesso di sale è ancora più grave soprattutto se non ha acqua fresca a disposizione. Può inoltre provocare attacchi epilettici il come e addirittura la morte.
I Pomodori verdi e le patate: entrambi questi alimenti hanno un altissimo livello di tossicità. Sia i pomodori che le patate inoltre contengono la solanina, una tossina che i cani non sono in grado di metabolizzare. Se ingeriti possono causare gravissimi problemi all’apparato digerente, tremori, tachicardia, irrequietezza ed affanno.
L’Avocado: tutto l’avocado, dalle foglie al frutto al seme, contiene il persin, un elemento tossico per gli animali..
L’Alcool: si trova nelle bevande che di solito beviamo a tavola, come il vino. Questo liquido può causare un’intossicazione gravissima nel cane, con vomito, perdita della coordinazione motoria, diarrea, squilibri nel sistema nervoso centrale, forti tremori, gravissime difficoltà respiratorie, coma e squilibri metabolici. Il cane infatti non possiede nel suo organismo gli enzimi che possono metabolizzare tale sostanza. Se il cane ingerisce grandi quantità di alcool, può essere colpito da collasso respiratorio e in seguito da morte.
Lo Zucchero: il cane non ha la capacità di assimilare con facilità gli zuccheri. Per quanto riguarda lo zucchero comune, come il saccarosio ed il glucosio, il cane ha una grande difficoltà a digerire al meglio il lattosio. Questo si trova in particolare nei biscotti e nelle merendine. Assumendo un quantitativo troppo alto di zuccheri il cane può ammalarsi di diabete mellito.
I Cibi grassi: i grassi sono molto importanti per il benessere del cane. Questi però nella dieta quotidiana dell’animale non devono superare il quantitativo del 10%. Troppi grassi infatti provocano obesità e predispongono il cane a soffrire di tantissime malattie come la pancreatite. I grassi si trovano in tutti i cibi, ma la digestione è molto difficile e complessa ancora di più se gli alimenti sono cotti.

9 Comments so far

Partecipa alla discussione
  1. #1 Serena 4 agosto, 2014, 18:40

    Ho notato che nella maggior parte delle crocchette per cani vi è quasi sempre un ingrediente sito al 4 o 5 posto nella lista dei nutrienti, si tratta della POLPA DI BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, ovvero le peillet in balle che gli zuccherifici nazionali ed esteri vendono a basso prezzo agli allevatori di bestiame, quali vacche e maiali per farli ingrassare al più presto.
    Tale polpa della barbabietola benchè gli venga estratto il maggior quantitativo possibile di saccarosio, ovvero il nostro zucchero bianco, in realtà resta sempre pregna di tale sostanza e se utilizzata come riempitivo delle crocchette industriali in dose massiccia potrebbe arrecare seri danni ai denti dei nostri cani ed alzare irrimediabilmente il diabete, specie nei cani più anziani, ma penso serva in special modo come appetizzante, affinchè la crocchetta sia dolce, dolce, come il sangue degli animali predati che un cane mangerebbe ad occhi chiusi, tanto, ho letto, non ne distingue la differenza e diventi anche saccarosio-dipendente.

  2. #2 admin Author 4 agosto, 2014, 18:51

    Per Serena. In effetti, quando si parla di crocchette non è tutto oro quel che luccica. Del resto, quando non esistevano le crocchette i cani e i gatti mangiavano i cibi dell’uomo e rosicchiavano ossa che oggi – secondo molti veterinari – sarebbero fatali per i cani. In realtà, come sempre, è giusto prendere le cose con moderazione. Crocchette comprese. Sicuramente le crocchette rappresentano un pasto completo per i nostri amici a quattro zampe ma è vero anche che alternare le crocchette con cibo nostrano, a volte potrebbe far bene. Dipende da molti fattori: razza del cane, età e allergie eventuali.

  3. #3 cinzia 19 novembre, 2014, 20:15

    Ho una cagnolina meticcia di un anno. Ha mangiato delle castagne crude sbucciate. Gli faranno male? Grazie cinzia

  4. #4 admin Author 20 novembre, 2014, 17:40

    Salve, in genere con questo genere di cibi potrebbe avere problemi di stomaco o anche diarrea. Se dovesse soffrirne, non si allarmi ma le faccia prendere le enterogermina due volte al giorno. Inoltre, per i pasti successivi opti sempre per le crocchette. Infine, acqua in abbondanza.

  5. #5 Benedetta Restina 11 marzo, 2015, 17:26

    Ho un boxer di nove anni ed ora presenta un problema intestinale con un prolasso anale dovuto a feci molto dure pur mangiando crocchine delle migliori marche.
    Lo sto aiutando con un’alimentazione molto semplice
    cioè pasta lessata con zucca o zucchine sedano e pochissima carne macinata il tutto condito con un po’ di olio di oliva. Ora le cose vanno meglio

  6. #6 sara 12 maggio, 2015, 19:41

    ho due cagnoline una di 6 mesi e una di quattro mesi alla mattina mangiano il latte con i biscotti vorrei sapere se puo’ berlo grazie

  7. #7 Angelo 28 maggio, 2015, 17:11

    Che percentuale di proteine e grassi devono avere i croccantini adult per un beagle con una normale attività fisica e un peso forma ottimale?

  8. #8 anna maria capizzi 8 settembre, 2016, 14:30

    Ho una cucciola di 5 mesi alla quale do da mangiare i croccantini della Giustiniano adatti alla sua età. Inoltre uso di tanto in tanto dei biscottini vari x premiata. Ma da qualche giorno le stanno comprendo macchie di eritema sotto le ascelle e sulla pancia. Può essere colpa dell’alimentazione?

  9. #9 Stefania 25 settembre, 2016, 12:20

    Ciao ho dato dell’uva al.mio cane pensando che non potesse fargli male ma quì leggo che non va bene nemmeno quella che devo fare?grazie

I tuoi dati saranno salvati!Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone.