Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
<

Collari per cani: il modello a strozzo

collari per cani di tipo strozzo

Il collare a strozzo è un tipo di collare confezionato in metallo, tipo catena con maglie più o meno lunghe, o può essere in corda. Sia che si preferisca nell’una o nell’altra variante, questi collari per cani presentano alle  estremità due anelli a formare un cappio che si stringe non appena viene tirato: in questo, il nome stesso del collare è abbastanza eloquente.  Il dubbio di molti padroni riguardo l’uso o meno di questo particolare tipo di collare sorge proprio quando si affrontano i motivi per i quali si potrebbero o dovrebbero usare questi collari per cani, e su come vanno usati. Prima di tutto bisogna chiarire che il collare a strozzo, nonostante il nome, non serve per strozzare realmente l’animale. Purtroppo questo è un equivoco che si crea puntualmente e che riguarda proprio il nome particolarmente truculento che si è scelto di affibbiare al collare.

Collari per cani: i vantaggi del modello a strozzo

In realtà, il collare a strozzo è utile da far indossare al cane per tre buoni motivi: riesce a evitare che il cane possa facilmente sfilarselo da dosso magari con uno strattone all’indietro; inoltre indossandolo l’animale riesce a stare più comodo perché non avverte nessun tipo di costrizione nel momento in cui si comporta bene, ovvero quando non tira ma cammina al passo col padrone. Infine se usato nel modo giusto, il collare risulta utile per attirare su di sé l’attenzione del cane semplicemente esercitando un piccolo colpetto quando necessario. Naturalmente non bisogna credere che solo perché si fa indossare al proprio cane questo collare, d’improvviso smetta di strattonare o di tirare quando è a passeggio: è un comportamento che dev’essere il padrone a sapergli impartire utilizzando il collare nel modo giusto. Il cane da solo non imparerà a stare al piede, spetterà al padrone insegnargli il giusto comportamento da tenere quando si passeggia fuori.

A proposito dello strozzo, bisogna sfatare anche la maldicenza secondo cui questo collare rappresenti una punizione per il cane: non è affatto vero. Non si tratta di uno di quei collari per cani che serve a far stare più calmo l’animale perché d’indole aggressiva: questo come altri, sono tutti tipi di atteggiamenti che vanno sempre corretti nel cane tramite un adeguato genere di addestramento. Ecco perché è naturale che un semplice collare non possa adempiere a questo compito. Il collare a strozzo viene usato dai padroni perché risulta più pratico da mettere e togliere ed è molto più sicuro nel momento in cui l’animale inizia a strattonare all’indietro. Inoltre, strano ma vero, è anche più confortevole per il cane stesso in quanto non gli rovina il pelo come invece possono fare altri tipi di collari per cani realizzati in nylon o fibre sintetiche. Chi decide di prendere un collare a strozzo per il proprio amico a quattro zampe deve quindi saperlo usare, dato che lo scopo principale del collare è quello di educare l’animale ad assimilare certi atteggiamenti durante l’uscita e quando sta al guinzaglio. Infatti il collare a strozzo viene proprio indossato da quei cani a cui risulta difficile apprendere una giusta condotta e assumere dei corretti atteggiamenti con i normali metodi educativi. Se il padrone ha provato anche a consultare un educatore cinofilo professionista senza però ottenere dal proprio cane i risultati sperati, può provare a usare il collare a strozzo ma solo a condizione che sappia realmente usarlo nella maniera corretta. In pratica, se non si sa come sfruttare le potenzialità dello strozzo, meglio evitare di mettere al cane questo collare, altrimenti si rischierà solo di infliggergli la pena di sentirsi strozzare o annaspare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *