Labrador aggressivo: è possibile?

16 settembre 2014 0 commenti

Il labrador può essere aggressivo?

Gli istinti naturali del labdrador

I cani ripetono comportamenti intrinsecamente soddisfacenti. Scavano in giardino, rubano il pane da tavola, saltano sui visitatori e tirano forte il guinzaglio, trascinandosi dietro i padroni che cercano di stargli dietro o di fermarli. L’abbaio eccessivo deriva dalla noia. Rosicchiare i vestiti dei bambini diventa un problema di gestione. Saltare addosso alle persone riflette una mancanza di rispetto sistematico delle regole della casa. Gran parte di questi comportamenti sono normali, seppure inappropriati al momento o al luogo. Questi cani possono imparare di nuovo le buone maniere e devono essere riaddestrati per la propria sicurezza. Il temperamento del Labrador dovrebbe essere stabile, caloroso, affettuoso, docile e volenteroso. Alcuni Labrador rientrano in questi parametri, altri sono molto dolci e altri ancora molto nervosi. La personalità del vostro si collocherà probabilmente tra un estremo e l’altro, ma perfino i cani più dolci troveranno modi creativi per sfidare l’autorità del padrone di tanto in tanto. I problemi comportamentali possono uscire rapidamente fuori controllo se il padrone non prende provvedimenti. Anticipate quello che il cane potrebbe fare in qualsiasi situazione e prendete provvedimenti per prevenire un peggioramento.

Labrador aggressivo? Chiedere aiuto ad un professionista

L’aggressività del labrador è una delle ragioni principali di abbandono di un cane in un rifugio. L’aggressività comprende una gamma di comportamenti come brontolii, ringhi, morsi e attacchi. Le minacce possono degenerare senza preavviso. La vittima può essere un altro cane di casa oppure il padrone del cane. Dal momento che l’aggressività è una sfida comportamentale complessa, e le conseguenze possono essere disastrose, non si può non sottolineare la necessità di chiedere assistenza a un consulente comportamentale professionista. I Labrador Retriever che manifestano aggressività non hanno il normale temperamento del Labrador. È utile, tuttavia, prendere in considerazione i diversi tipi di aggressività mentre aspettate di prendere appuntamento con un esperto di comportamento canino. Il vostro cane può reagire in modo aggressivo per paura. Si tratta di un meccanismo di difesa ed è il suo modo di dire che si sente in pericolo. Se il cane percepisce un braccio alzato come segnale che sarà colpito, potrebbe mordere o ringhiare per difendersi. Altri cani manifestano aggressività per proteggere il proprio territorio, la propria famiglia e i propri giochi. Difendono il loro cibo o difenderanno altri membri del branco. Alcune femmine in allattamento manifesteranno aggressività per proteggere i propri cuccioli. Se un cane manifesta aggressività sociale, potrebbe sfruttare l’occasione per avanzare nella gerarchia del branco. La posizione nel branco spesso determina il cane che mangia per primo, che viene coccolato per primo o che dorme sul letto anziché sul pavimento. Una sorta di rivalità canina si sviluppa quando le dinamiche del branco diventano instabili; magari il cane alpha si è ammalato o è morto, o un nuovo cane pensa di poter essere il cane dominante. Un cane che soffre potrebbe ringhiare quando il padrone tenta di curarlo o spostarlo in un luogo più sicuro o portarlo dal veterinario per una visita. I cani morderanno per dolore, quindi è consigliabile mettere la museruola a un cane ferito prima di trasportarlo fino alla clinica veterinaria.

Come gestire l’aggressività del labrador?

La comunicazione canina è complessa e molti non riescono a comprendere l’atteggiamento, il ringhiare e l’abbaiare del proprio cane. I cani che manifestano aggressività non dovrebbero mai essere trattati con severità, ma andranno confinati in attesa di chiedere aiuto a un professionista. Lavorare con un cane aggressivo può essere pericoloso e la priorità dovrebbe essere la sicurezza di tutti i membri della famiglia, umani e canini. Evitate di esporre il cane a stimoli o luoghi che hanno suscitato la sua aggressività: se, per esempio, il vostro cane si azzuffa con un altro cane di casa, teneteli separati. I programmi di modifica comportamentale in genere si focalizzano su metodi basati sulle ricompense. Il comportamento positivo viene premiato con cibo, gioco e attenzioni. i cani a cui non interessano i premi sono più difficili da addestrare, la modifica del comportamento richiede più tempo, se mai avviene. Tutte le modifiche comportamentali richiedono sessioni di addestramento quotidiane, e il padrone che non può dedicare tempo, energia e denaro a risolvere un problema di aggressività deve valutare se permettersi di tenere un cane aggressivo.

Dovete tenere a mente due cose se affrontate un problema col vostro Labrador. Per prima cosa, ricercate sempre una causa fisica o medica di un problema comportamentale, specie se si manifesta improvvisamente. Per esempio, se il vostro Labrador comincia a ringhiare quando gli accarezzate la schiena, potrebbe provare dolore e il righio indica che il vostro tocco gli fa male. In secondo luogo, non cercate di risolvere un grave problema comportamentale, come l’aggressività, in base ai consigli di un programma televisivo. Avete bisogno del consiglio di un professionista prima di dare inizio a un programma di modificazione dell’aggressività. Vari professionisti e gruppi offrono assistenza, valutazioni, consulenze di gestione e addestramento. A seconda della storia del cane e del suo temperamento, dell’entità del problema e della capacità del padrone di aiutare il proprio cane, ecco alcune risorse: • Gli addestratori cinofili hanno una lunga storia di successi di addestramento o riaddestramento di un cane con un problema comportamentale. L’esperienza conta quando si affronta un problema particolare. Chiedete consiglio al veterinario o agli amici, oppure chiedete all’addestratore i riferimenti dei suoi clienti precedenti.

• L’Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili (APNEC, www.apnec. it) è un’associazione professionale di educatori cinofili. Per poter aderire a quest’associazione, il professionista deve sostenere un esame orale, scritto e di pratica cinofila e, ogni anno, per mantenere l’iscrizione, deve dimostrare di aver seguito un percorso di formazione continua. I comportamentisti utilizzano il comportamento animale conosciuto per appianare i conflitti o risolvere i problemi tra i cani e i propri padroni. Un veterinario comportamentista ha una laurea in medicina e alle spalle un esercizio di almeno 3 anni nel campo e una documentazione che attesti i suoi requisiti. I dettagli sul sito della Società Italiana di Scienze Comportamentali Applicate (www. scivac.it/sisca).

In cifre 
La maggior parte dei Labrador Retriever riportati agli allevatori o abbandonati nei rifugi o nei canili, vi finiscono a causa dei problemi comportamentali. Un cane può sviluppare un problema comportamentale a qualsiasi età. Solo perché il vostro cane è adulto e ha superato la fase distruttiva dell’infanzia non significa che si comporterà sempre a dovere. Un paziente addestramento o riaddestramento insegnerà al vostro cane che non otterrà quel che vuole con comportamenti negativi, ma riceverà bocconi speciali, tante grattatine sulla pancia e lodi dal padrone quando si comporterà bene. Rivolgetevi a comportamentisti e addestratori esperti in tecniche di modificazione comportamentale.

Nessun commento

Partecipa alla discussione

Nessun commento

Potresti essere il primo ad iniziare una discussione

I tuoi dati saranno salvati!Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone.