Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
<

Norvegese delle Foreste

il gatto norvegese delle foreste

COME SCEGLIERLO

Lungo e folto è pure il mantello, dotato di sottopelo e pelo lucenti e impermeabili. D’estate, il pelo tende ad essere più corto. Caratteristici della razza l’abbondante collare, la barba, i “calzoncini” delle zampe posteriori e il ciuffi di pelo nelle orecchie. I colori sono tutti quelli ammessi tra le tinte dei gatti.

 

A CHI È ADATTO

Il Norvegese è l’ideale per chi cerca un gatto a pelo lungo poco impegnativo. In più, esso ha un carattere vivace, giocherellone, socievole e tollerante. Per questi motivi, è adatto alla convivenza con altri animali, anche gatti, e con i bambini. Si integra con facilità anche nelle comunità già formate. Essendo così intelligenti e socievoli, i Norvegesi soffrono la solitudine, quindi, occorre provvedere alla loro compagnia.

 

DOVE TENERLO

Il Norvegese delle Foreste è un abile scalatore, inoltre, il suo pelo lo ben protegge dal freddo. Per queste ragioni, il suo habitat naturale è l’esterno. La pelliccia impermeabile lo protegge dal freddo e dall’umidità, perciò è in grado di affrontare persino i climi più rigidi. Anche gli esemplari che vivono in appartamento, non disdegnano un giretto sul balcone, pure nelle più fredde e piovose giornate invernali.

 

LE SUE NECESSITÀ

Benché abbiano un pelo molto folto e lungo, è sufficiente spazzolare i gatti Norvegesi una volta alla settimana, nei periodi normali. Durante la muta, tuttavia, essi tendono a perdere molti peli, perciò occorre spazzolarli più spesso. Nel caso di gatti da appartamento, questa massiccia perdita di pelo può essere fastidiosa per il padrone.

 

MALATTIE E CURE

I Norvegesi sono robusti e godono di ottima salute; per mantenerli sani, sono sufficienti i tradizionali vaccini che si somministrano a tutti gatti, e i vari accorgimenti volti a salvaguardare il suo benessere, come l’evitare contatti con gatti randagi o malati.

 

CIBI

I Norvegesi delle Foreste non hanno particolari esigenze in merito all’alimentazione, ma alcuni possono essere intolleranti al riso. In questo caso, ridurre o eliminare quegli alimenti, soprattutto confezionati, contenenti quell’ingrediente in dosi elevate.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *